Obiettivo: lavorazioni al limite su materie plastiche

Supporto al cliente con assiemi di componenti in plastica e polimeri pre-montati e testati

Obiettivo: lavorazioni al limite su materie plastiche

Specializzata nella trasformazione dei materiali plastici, Geartec è in grado di offrire particolari torniti e fresati, pezzi stampati a iniezione, profili estrusi e assiemi premontati, individuando la soluzione produttiva più adatta. Sia in caso di grandi serie, sia nella produzione di prototipi.

Geartec di Legnano (MI) compie in giugno il primo anno di attività, ma può vantare un’esperienza ultra-ventennale nel proprio settore di competenza. Stiamo parlando infatti di una start-up nella quale lavorano una trentina di addetti precedentemente impiegati all’interno di Ensinger Italia azienda, questa, facente capo alla nota multinazionale tedesca che proprio lo scorso anno ha deciso di cedere il ramo d’azienda dedicato alla produzione di particolari finiti a disegno in materiale termoplastico. «Disponiamo di know-how e competenze – osserva Andrea Rossetti, responsabile tecnico di Geartec – che ci permettono di servire i più svariati settori: dall’aerospaziale al medicale, dall’alimentare all’auto- motive, al racing e motoracing, passando per il comparto dell’oil & gas, elettronico, dell’imbottigliamento e packaging, oltre al farmaceutico e a quello delle energie rinnovabili».
Settori caratterizzati dalle più diverse esigenze, per le quali diviene strategica e fondamentale la conoscenza che i tecnici Geartec hanno dei materiali polimerici, tra cui le poliammidi PA6, il PTFE, il PVC, le resine POM, il PE, il PVDF e il PEEK.
«La nostra sfida quotidiana – aggiunge Rossetti – è quella di riuscire a lavorare materiali sempre più high-tech, realizzando componenti di grande complessità per i quali sono richieste finiture e tolleranze sempre più stringenti». Un approccio che si concretizza in un affiancamento al cliente fin dalle fasi iniziali progettuali, per validare la fattibilità produttiva e il soddisfacimento dei requisiti richiesti. Attraverso lo studio della specifica applicazione, l’azienda è così in grado di proporre in co-design con il proprio cliente il materiale polimerico più idoneo per una so- luzione affidabile, economicamente valida e competitiva.
«Semilavorati polimerici che possono essere Ensinger – precisa Rossetti – come anche delle più importanti aziende trasformatrici. Tutto ciò tenendo conto che design del pezzo e numerosità del lotto di produzione rappresentano parametri che devono essere attentamente valutati per la scelta del processo di trasformazione più idoneo. Detto ciò la nostra struttura è in grado di gestire in modo altamente efficiente qualunque tipologia di commessa, dal prototipo alla grande serie».

Tecnologia allo stato dell’arte

Punto di forza di Geartec risiede nella capacità di tra- sformazione in prodotti di tutta la gamma polimerica, attività garantita da un di- versificato parco macchine suddiviso in reparti. In quello dedicato alla fresatura si trovano centri di lavoro a 3-4-5 assi anche in continuo; le operazioni di tornitura vengono invece effettuate con torni Cnc anche multi testa con doppio mandrino.
«In un’altra unità – precisa Stefano Debbia, responsabile di produzione in Geartec – si trova anche un reparto dedicato alle fresature con piano aspirato e specializzato nelle lavorazioni a pantografo ».
Da segnalare che per i pezzi in cui viene richiesta particolare stabilità dimensionale, l’azienda può sottoporre in autonomia gli stessi a trattamento termico di stabilizzazione il quale, eliminando le tensioni residue del processo di trasformazione, garantisce il rispetto delle tolleranze anche a lungo termine anche in manufatti e semilavorati sottoposti a cicli termici gravosi.
«Un parco macchine aggiornato e in continuo ampliamento – osserva Debbia – e che dall’inizio dell’anno si è arricchito con attrezzature specifiche dedicate alle micrlavorazioni e alla realizzazione di particolari in materiali polimerici a elevata precisione che trovano applicazione nell’industria elettronica, nei semiconduttori, nel medica- le e nel comparto aerospaziale, così come anche nei pezzi destinati a macchine di processo e al variegato comparto della meccanica generale che spesso richiede pezzi con geometrie mini- mali». Stiamo parlando di micro-componenti di pochi millimetri che Geartec ha scelto di lavorare e realizzare in un reparto speciale sempre situato all’interno della sede di Legnano (MI), riservato proprio a lavorazioni di superfici complesse e alle microlavorazioni.
«Reparto – sottolinea Debbia – che risulta separato dal resto dell’officina dove avvengono le lavorazioni tradizionali. Non solo è stato appositamente climatizzato e dotato di speciali macchine utensili, tra cui spicca un centro di lavoro a 5 assi con mandrino ad alta velocità (fino a 56.000 giri/min ndr) e attrezzato per l’esecuzione di lavorazioni di precisione, ma si avvale anche di operatori altamente specializzati».

Qualità senza compromessi

Qualità del processo produttivo, dunque, finalizzato a forniture costanti, conformi alle specifiche e rispettose dei termini di consegna. Ogni commessa è pianificata e accompagnata puntualmente nel sistema informatico a garanzia della completa tracciabilità, attraverso un sistema di codici a barre, della materia prima utilizzata e dello stato di avanzamento delle lavorazioni. Certificata Iso 9001, la stessa Geartec affianca alla produzione anche una sala metrologica dotata non solo di strumentazione e attrezzature di controllo tradizio- nali, come calibri e micrometri, ma anche rilevatori ottici e tastatori 3D.
«I nostri clienti – aggiunge e conclude Rossetti – possono inoltre avvalersi di un servizio logistico e di ma- gazzino personalizzato che si concretizza in una gestione di cassette kanban, o ordini a programma in modo da assicurare consegne just in time e ottimizzare costantemente la numerosità dei lotti di produzione».
Con queste premesse in termini di tecnologia e know- how, Geartec guarda al futuro con l’ambizione di proporsi quale punto di riferimento in Italia e all’estero. Una sfida che coinvolge anche altre aziende della stessa proprietà che, di fatto, ampliano non solo la capacità produttiva, ma integrano sinergicamente competenze trasversali per fornire al cliente un servizio sempre più mirato e competitivo.

Grazie a nuove attrezzature, Geartec si qualifica come specialista anche nelle microlavorazioni in materiali polimerici esempio di fresatura materiali polimerici Geartec è in grado di realizzare componenti complessi in materiali polimerici high-tech di qualunque tipologia, dal prototipo alla grande serie microlavorazione di materiali polimerici e materie plastiche

Scarica il PDF